SOSTIENI ACCEDI

Il dolore di una madre

Nati maschi. Strappati alla madre perchè inutili all'industria del latte di tutto il mondo, ancora cuccioli la loro unica strada è quella del mattatoio. Le mucche producono latte per la stessa ragione per la quale lo fanno gli esseri umani: per nutrire i loro piccoli. Al fine di costringerle a continuare a produrre latte, gli allevatori utilizzano l'inseminazione artificiale ogni anno, a ciclo continuo. I vitelli sono generalmente strappati dalle loro madri poco tempo dopo la nascita, il che procura ad entrambi estremo disagio.

Una mucca può chiamare il suo vitello anche per giorni.
I vitelli maschi sono destinati a finire in box angusti dove saranno ingrassati qualche mese per poi essere fatti a pezzi e diventare «carne», mentre le femmine saranno condannate allo stesso triste destino come le loro madri, inevitabilmente uccise dopo cicli estenuanti di sfruttamento.
#FaiLaConnessione
Video: New York Post

Altri video suggeriti

LASCIA IL TUO COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *