Cerca
Filtra risultati
Standard
Video
Galleria
SUGGERISCI VIDEO

Gruppo Pam: la crudeltà nel carrello

Gruppo Pam, che amministra le insegne Pam e Panorama, Pam Local, Pam Franchising e iN’s mercato, è riconosciuta come un’azienda leader nel settore alimentare, ma sta rimanendo pericolosamente indietro su un’importante questione riguardante il benessere degli animali. Infatti mentre altre importanti aziende del settore come Coop, Esselunga Carrefour e Auchan hanno già stabilito una politica aziendale chiara riguardante l’eliminazione delle uova provenienti da galline allevate in gabbia entro una data precisa, Gruppo Pam non ha ancora preso un impegno concreto al rispetto.

Da Novembre 2017 il dipartimento di sensibilizzazione aziendale di Animal Equality ha instaurato una conversazione con il gruppo al fine di ottenere un impegno pubblico a cessare la vendita di uova provenienti da galline allevate in gabbia, ma sebbene l’azienda asserisca di aver cambiato la tipologia di uova acquistate per quanto riguarda l’insegna Pam Panorama, la direzione si rifiuta di annunciare pubblicamente questa decisione. Inoltre, questa scelta non riguarda l’insegna di discount iN’s mercato controllata dal Gruppo e non è chiaro se riguardi anche i punti vendita in franchising.

Il fatto che la politica non sia chiara e soprattutto che non sia stata pubblicata sul sito, non rendendola consultabile dai consumatori, ha destato i sospetti di Animal Equality non solo sull’effettiva implementazione del cambio di fornitura come dichiarato privatamente dall’azienda, ma anche sulle intenzioni del Gruppo, con a capo l’AD Arturo Bastianello, di espandere questo standard base di benessere animale a tutte le insegne e punti vendita controllate dallo stesso. Per questo, Animal Equality ha lanciato una campagna di informazione, i cui dettagli sono consultabili su www.crudeltaanimale.it/gruppopam

Rinchiudere le galline in gabbia è una pratica crudele che i consumatori non sono più disposti a tollerare e le aziende concorrenti lo hanno già compreso. Adesso è il momento che anche Gruppo Pam dimostri di poter stare al passo con le esigenze del mercato prendendo un impegno pubblico a cessare l’approvvigionamento di uova provenienti da galline allevate in gabbia entro una data precisa effettivo per tutte le insegne: Pam e Panorama, Pam Franchising, Pam Local e iN’s Mercato.

Altri video suggeriti

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Disclaimer

In relazione alla tematica trattata dal sito, molti contenuti presenti potrebbero contenere immagini forti o scene cruente che potrebbero turbare la sensibilità in soggetti emotivi. Per maggiori informazioni leggi il Disclaimer completo.
In relation to the topic treated by the site, many content present may contain strong images or cruent scenes that could disturb the sensitivity in emotional people. For more information read the complete disclaimer.