Cerca
Filtra risultati
Standard
Video
Galleria
SUGGERISCI VIDEO

Facciamo la storia per i visoni

📢 FERMIAMO GLI ALLEVAMENTI DI VISONI PER SEMPRE

Il prossimo mese vogliamo fare la storia e abbiamo bisogno del tuo aiuto.

SIAMO A UN BIVIO STORICO
Il 31 dicembre scadrà la sospensione dell’attività degli allevamenti di visoni, rimasti fermi per tutto il 2021 come misura anti-Covid. Queste strutture sono infatti focolai di coronavirus: qui la malattia non solo si diffonde velocemente, ma può mutare e diventare ancora più pericolosa per gli esseri umani.

NON DEVONO RIAPRIRE
Oggi sono rimasti 5 allevamenti in Italia dove vivono solo i riproduttori, circa 10 mila visoni. Se il governo dovesse far ripartire le attività verranno fatti nascere circa 40 mila cuccioli, al solo scopo di essere uccisi e diventare pellicce.

Oltre che pericolosi per la salute pubblica queste strutture sono crudeli verso gli animali. I visoni sono allevati in condizioni di privazioni estreme, rinchiusi in gabbie minuscole dove non possono soddisfare gran parte delle loro esigenze etologiche, e infine uccisi, soffocati con il gas.

POSSIAMO FERMARE QUESTI ALLEVAMENTI PER SEMPRE
Insieme possiamo farcela: l’anno scorso grazie alle continue mobilitazioni siamo riusciti a ottenere la sospensione di un anno per l’attività di questi allevamenti. Un grande risultato, ma ora è il momento di ottenere un divieto definitivo.

Solo con il tuo aiuto possiamo fare la differenza per i visoni. Entra in azione e firma la petizione su www.visoniliberi.org

Altri video suggeriti

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Disclaimer

In relazione alla tematica trattata dal sito, molti contenuti presenti potrebbero contenere immagini forti o scene cruente che potrebbero turbare la sensibilità in soggetti emotivi. Per maggiori informazioni leggi il Disclaimer completo.
In relation to the topic treated by the site, many content present may contain strong images or cruent scenes that could disturb the sensitivity in emotional people. For more information read the complete disclaimer.